Clicca per aprire
  
  
Home
Comunicato stampa 12 ottobre io non rischio 2023

“IO NON RISCHIO”: BUONE PRATICHE DI PROTEZIONE CIVILE


Il 14 e 15 ottobre i volontari ANPAS in piazza a Cupramontana,
Montemarciano, Falconara Marittima, San Benedetto del

Tronto e Fabriano.

Volontariato di protezione civile, Istituzioni e mondo della ricerca scientifica tornano in piazza per diffondere la conoscenza dei rischi naturali nel nostro Paese e delle buone pratiche di protezione civile. Volontarie e volontari saranno presenti negli spazi informativi “Io non rischio”, nei gazebo allestiti su gran parte del territorio nazionale, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i cittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

Sabato 14 e domenica 15 ottobre in contemporanea con le altre città italiane, anche le associazioni Anpas: PA Avis Montemarciano, Croce Gialla Falconara, Croce Verde Castelfidardo, Croce Verde San Benedetto del Tronto (con FISA Salvamento Acquatico), Croce Azzurra Fabriano partecipano alla campagna “Io non rischio”– Buone pratiche di protezione civile”.

“Il sistema più efficace per difendersi da un rischio è conoscerlo.  – Ha dichiarato il Presidente Anpas Marche Andrea Sbaffo - La campagna di sensibilizzazione “Io non rischio” diffonde  la cultura della prevenzione e la conoscenza delle buone pratiche di protezione civile accrescendo al contempo la consapevolezza dei rischi naturali presenti sul nostro territorio. A fianco del basilare impegno delle istituzioni tutte, nella salvaguardia della vita umana, dei beni e del territorio, c’è una prevenzione che può e deve essere messa in atto dai cittadini stessi. Invito la comunità ad approfondire questi temi con i nostri volontari nelle diverse piazze della Regione”.

 

 

Per scoprire come ciascuno di noi può contribuire a ridurre rischi come terremoto, alluvione, maremoto, rischio vulcanico e incendi boschivi, l’appuntamento è Sabato 14 e domenica 15 ottobre a Cupramontana in piazza Cavour, a Falconara Marittima in Piazza Mazzini,  a Montemarciano in  Piazza del Vecchio Acquedotto, a  San Benedetto del Tronto in  Viale Secondo Moretti, a e Fabriano in Piazza del Comune.

 

Sono sempre più numerosi i volontari e volontarie che sostengono la campagna Io non Rischio. - Ha affermato il responsabile regionale di protezione civile in ANPAS Marche Matteo Morelli - Grazie a 40 dei nostri volontari, presenti nelle piazze di Montemarciano, Falconara Marittima, Cupramontana, San Benedetto del Tronto e Fabriano, riusciremo a divulgare le buone pratiche di Protezione Civile, promuovendo l’importanza della prevenzione e la riduzione del rischio in un territorio come il nostro spesso colpito da calamità naturali di vario genere.”

 

La due-giorni, che chiuderà la Settimana Nazionale della Protezione Civile, porterà migliaia di volontarie e volontari di protezione civile ad animare punti informativi in tutta Italia, in oltre mille piazze dalle grandi città alle isole minori, per diffondere quella cultura della prevenzione attraverso cui ciascuno può fare la differenza nella sicurezza propria e di chi gli sta intorno.

Io non rischio è una campagna di comunicazione pubblica sulle buone pratiche di protezione civile basata sulla sinergia tra scienza, volontariato e istituzioni, che si rivolge a tutti, con messaggi chiari e riconoscibili, per trasformare la consapevolezza in azione, 365 giorni l’anno. Io non rischio è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), Ingv (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), Reluis (Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica), Fondazione Cima (Centro Internazionale in Monitoraggio Ambientale), Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani. 

Sul sito ufficiale www.iononrischio.gov.it e sui profili social della Campagna (Facebook, Twitter e Instagram) è possibile consultare materiali informativi, reperire informazioni utili e aggiornamenti sugli appuntamenti in programma.

 
Pros. >